Ristrutturazione e consolidamento
del laboratorio iconografico "Beato Angelico"

“E come pellegrine e forestiere in questo mondo, servendo il Signore in povertà e umiltà, mandino con fiducia per l’elemosina. Né devono vergognarsi, perché il Signore per noi si fece povero in questo mondo”.

(dalla Regola della Madre S. Chiara cap.8)

Vista esterna del laboratorio iconografico

Particolare lesioni sugli angoli

Lesioni nel lato sud del fabbricato

Particolare delle lesioni all'interno del laboratorio

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Shadow
Slider

Come potete vedere dalle foto qui sopra, il nostro Laboratorio Iconografico “Beato Angelico” versa in condizioni precarie e occorre intervenire con urgenza per risanare e consolidare la struttura e rifare il tetto. È un locale costruito negli anni ’60 che ora presenta gravi lesioni strutturali e crepe che lo rendono insicuro e pericoloso.

“Le  strutture  portanti  verticali  (muri  perimetrali),  pur  presentandosi  in  discreto  stato  di conservazione,  presentano,  anche  ad  un  semplice  esame  visivo  della  zona  sommitale,  un evidente licenziamento del cordolo di copertura in conglomerato cementizio armato dai setti murari. Si tratta di lesioni di tipo “passante”, ovvero visibili sia sul lato esterno che su quello interno, caratteristica che ne conferma la natura strutturale. Tale  situazione  evidenzia  quindi  un’evidente  mancanza  di  coerenza  tra  gli  elementi strutturali e determina, di conseguenza, una situazione di potenziale rischio in caso di sisma. Tale problema è di tipo ricorrente e già riscontrato in molti degli edifici danneggiati dagli ultimi eventi sismici”. (Dalla relazione tecnica)

Per questo lavoro è previsto un costo di circa € 80.000, IVA esclusa. Una somma ingente, pur limitandoci agli interventi strettamente necessari. La progettazione è conclusa, e stiamo proseguendo con i passi necessari per avviare i lavori.

I frutti del nostro lavoro non sono sufficienti per coprire la spesa, per questo – come la Madre S. Chiara ci insegna – osiamo stendere la mano per chiedere il vostro aiuto. Sappiamo bene che anche ciascuno di voi vive del proprio lavoro, e non bussiamo con leggerezza alla vostra porta, ma consapevoli che ogni piccolo dono è in realtà tanto grande e prezioso. 

Non abbiamo da ricambiare se non l’offerta quotidiana della nostra vita e della nostra preghiera, alla quale si aggiunge la celebrazione mensile di due sante messe per voi e per le vostre intenzioni, nei giorni 1 e 15 del mese. 

Ringraziamo fin d’ora ciascuno di voi, sia chi può aiutarci concretamente sia chi non ne ha la possibilità, ma può darci l’aiuto e il sostegno dell’amicizia e della preghiera.

Conto Corrente Bancario: Codice IBAN: IT 58 R 0622 0385 1000 0001020347
intestato a:  MONASTERO DELLE CLARISSE DI S. MARIA DI MONTELUCE
Cassa di Risparmio di Orvieto –  Agenzia di Marsciano

(Per l’estero BIC:  BPBAITR1)

Conto Corrente Postale n. 13305065 intestato a Monastero Clarisse S. Erminio

Causale del versamento: per lavori di ristrutturazione

1+